Fabio Ambrosi

Risorse utili per videomakers!

Capitolo 12: cos’è e come funziona una timeline (chiamata anche sequenza) in Adobe Premiere 2019

Condividi l'articolo

Nel capitolo precedente abbiamo visto come creare una nuova timeline in Adobe Premiere 2019. In questa lezione del corso di montaggio con Adobe Premiere 2019 vedremo invece cos’è esattamente una timeline (chiamata in premiere “sequenza”) e come funziona. Vedremo perché è importante l’ordine delle clip all’interno della timeline e getteremo le basi teoriche per iniziare a montare i nostri video.

Cos’è una timeline?

Abbiiamo creato una nuova timeline ma cos’è una timeline? Di cosa stiamo parlando? La parola “timeline”, tradotta in italiano, vuol dire “linea temporale” ed è lo spazio dentro cui andremo ad assemblare le clip che abbiamo importato nel nostro progetto per dare forma al nostro video. Semplificando molto possiamo paragonare la timeline ad un piano di lavoro sopra cui andremo a disporre i nostri oggetti multimediali per creare la nostra storia. Un po’ come se giocassimo con un puzzle solo che non esiste un unico modo di disporre i nostri frammenti.

Come funziona una timeline in Adobe Premiere?

In realtà è tutto molto più semplice di come appare. Spiegare per iscritto come lavorare un video è molto diverso dal farlo nella pratica. Leggete questo articolo come riferimento ma se non capite subito non preoccupatevi! Guardate il video tutorial allegato e sono certo tutto vi apparirà più chiaro. Fatta questa doverosa premessa vediamo cos’è, come è fatta e come funziona una timeline in Adobe Premiere (chiamata anche sequenza, i due termini sono sinonimi!).

Tracce video e Tracce audio: le corsie che formano una sequenza

Timeline: Tracce video e tracce audio in Adobe Premiere 2019

Guardate l’immagine. Quella che vedete è una tipica sequenza di Adobe Premiere. La prima cosa da notare è che lo spazio di lavoro è diviso in due parti: la parte superiore ospiterà i nostri video (filmati, fotografie, grafiche etc…); la parte inferiore ospiterà l’audio (musiche, speach, effetti sonori etc…). A separare i due ambienti una linea che demarca chiaramente il confine.
Sia lo spazio riservato al video (la zona superiore della sequenza) sia lo spazio riservato all’audio (la zona inferiore) sono a loro volta divise in tracce. Immaginate una traccia come una specie di corsia autostradale. Sia le tracce video sia le tracce audio vanno da sinistra verso destra in maniera tale che la testina di riproduzione (la barra azzurra) scorra da sinistra verso destra.

La timeline è il luogo in cui fisicamente andremo a montare il nostro video

Come potete immaginare quello delle sequenze è un pannello importante in Premiere perché è qui che andremo ad assemblare i nostri oggetti multimediali per creare il nostro video. In questo spazio giocheremo un po’ come con i Lego e sposteremo, taglieremo, copieremo e duplicheremo il materiale per creare il nostro prodotto finale.

Sovrapposizione di clip video e clip audio: chi ha la precedenza?

Ovviamente all’interno di ogni traccia può essere inserita una sola clip alla volta (non possono coesistere due oggetti multimediali nello stesso istante). Tuttavia nello stesso frame possono esistere più oggetti multimediali purché disposti su tracce diverse. Facciamo un esempio per rendere più chiaro quanto detto:

Come funziona una timeline in Adobe Premiere 2019

Guardate l’immagine qui sopra: come potete vedere in ogni traccia video è collocato un solo oggetto multimediale. È legittimo domandarsi: chi ha la precedenza? Cosa viene mostrato? Il video sulla traccia V1 O il video sulla traccia V2? Ricordate questa regola: in Adobe Premiere (così come in After Effects), quando parliamo di tracce video (quelle poste nello spazio superiore della timeline) vince sempre l’oggetto multimediale posto più in alto. Nel nostro esempio quindi il video sulla traccia V2 sarà quello che finirà nel nostro montaggio finale mentre ciò che è sotto (coperto dal video superiore) verrà nascosto.

Quanto appena detto è vero per le tracce video. E per le tracce audio? Per le tracce audio il discorso è diverso!
Come potete immaginare (prendendo spunto anche dalla nostra esperienza quotidiana) è possibile far suonare contemporaneamente due musiche così come è possibile ascoltare contemporaneamente due suoni. Se ne deduce che, mentre per quanto riguarda il video vince sempre la traccia superiore nella timeline, per l’audio il problema non si pone e verranno sempre suonate tutte le tracce, indipendentemente dalla loro posizione. Nel nostro esempio suoneranno quindi contemporaneamente tutte e tre le tracce audio A1, A2 e A3.

Può sembrare complicato da capire ma vedrete che con un pochino di pratica tutto verrà chiarito. Guardate la video lezione allegata a questo articolo per vedere nel concreto alcuni esempi che, sono certo, renderanno tutto più semplice e comprensibile.


Condividi l'articolo
Capitolo 12: cos’è e come funziona una timeline (chiamata anche sequenza) in Adobe Premiere 2019

Lascia un commento

Dopo aver commento scrivi anche il tuo nome.

Informativa sulla privacy!

Questo sito utilizza i cookies. I cookies vengono impiegati per erogare pubblicità su misura per te, per monitorare quanti utenti visitano il sito e per far funzionare i vari servizi. Accetti l'utilizzo dei cookies?

Puoi avere maggiori informazioni andando alla pagina della privacy

Vai alla pagina della privacy polivy