Fabio Ambrosi

Risorse utili per videomakers!

Capitolo 06: L’interfaccia di Adobe Premiere 2019

Condividi l'articolo

Dopo aver installato Premiere e dopo aver visto come creare un nuovo progetto partendo da zero è ora giunto il momento di spiegare come è strutturato il software ovvero come funziona l’interfaccia grafica. Come è organizzato e strutturato Adobe Premiere 2019? Come orientarsi? Cosa è importante e cosa può essere ignorato? In questa lezione parlerò degli spazi di Lavoro in Adobe Premiere e della sua interfaccia grafica e soprattutto vedremo come ripristinare le finestre di default nel caso si “incasini” lo spazio di lavoro!

La seconda parte del video tutorial: interfaccia di Adobe Premiere Pro: come orientarsi

Tutto in Premiere è organizzato in pannelli.  Un insieme di pannelli formano “spazi di lavoro”. Questa organizzazione serve per racchiudere in poco spazio tutti gli strumenti di cui abbiamo bisogno

L'interfaccia grafica di Adobe Premiere Pro

L’interfaccia grafica di Adobe Premiere Pro

Guardate l’immagine qui sopra. Questo è ciò che abbiamo davanti ai nostri occhi appena creiamo un nuovo progetto. Questa è l’interfaccia grafica di Adobe Premiere Pro. Così come tutti i software Adobe, da Photoshop ad Audition passando per After Effects, l’interfaccia organizza lo spazio dividendolo in “pannelli”. Ogni pannello ha uno scopo ben preciso. C’è il pannello per organizzare il progetto, il pannello per modificare gli effetti video, il pannello per lavorare sulla timeline, il pannello per gestire il mixer delle tracce audio etc… Immaginate i pannelli come dei piccoli tavolini su cui sono disposti gli strumenti per lavorare a seconda di ciò che dobbiamo fare.  Come potete immaginare esistono strumenti molto importanti e strumenti meno importanti a seconda di ciò che dobbiamo fare.

Ogni spazio di lavoro ha la funzione di racchiudere strumenti utili per una determinata funzione

Faccio un esempio: se devo scegliere e selezionare quali immagini utilizzare per il mio documentario non mi servirà a nulla il pannello per correggere i colori. Il pannello di cui avrò bisogno sarà quello che mi permetterà di scegliere le clip più belle e i video più efficaci. Per velocizzare il nostro lavoro Adobe ha preconfezionato delle combinazioni di pannelli a seconda del tipo di lavoro che dobbiamo fare. Questi preset prendono il nome di “spazi di lavoro”. Esistono aree di lavoro per montare, per fare la grafica, per correggere il colore etc… Queste aree possono essere personalizzate a piacimento a seconda delle nostre necessità! Non vi preoccupate se non avete ancora capito bene di cosa stiamo parlando. Faccio un passo indietro e vado ad illustrare nel dettaglio ciò di cui vi ho appena parlato!

Principali pannelli disponibili in Adobe Premiere: a cosa servono

Come chiudere un pannello in Adobe Premiere 2019Prendiamo nuovamente l’immagine con cui abbiamo aperto questa lezione e vediamo di capire a cosa servono i pannelli che vengono aperti in automatico appena creiamo un nuovo progetto. Chiudiamo subito il pannello “learn” (sulla sinistra col titolo “Premiere Pro Tutorials”) e concentriamoci sullo spazio di lavoro principale. Come fare per chiudere un pannello che non vogliamo usare? Semplice! Basta cliccare con il mouse sopra le tre linee orizzontali sulla destra del nome del pannello e scegliere “chiudi pannello” (guarda l’immagine a destra). Focalizziamoci ora sui pannelli che abbiamo davanti e cerchiamo di capire – sommariamente – a cosa servono e come gestirli.

Principali pannelli e strumenti in Premiere 2019: a cosa servono?

  1. Spazi di Lavoro: Sono i preset di cui parlavo prima: ogni preset apre o chiude determinati pannelli a seconda di ciò che vogliamo fare. Ad esempio il preset “Colore” apre tutti i pannelli utili alla correzione del colore; il preset “Grafica” apre tutti i pannelli utili a lavorare con la grafica in Premiere…e così via.
  2. Pannello Sorgente: Il pannello sorgente (che ora è vuoto) è lo spazio in cui visualizzeremo in anteprima le clip che vogliamo montare. È un monitor di preview che ci permetterà di scorrere le immagini e scegliere cosa usare e cosa no.
  3. Pannello Programma: Il pannello programma (anch’esso ora vuoto) è il nostro “Program” ovvero il monitor su cui vedremo attimo per attimo ciò su cui stiamo effettivamente lavorando.
  4. Pannello Progetto: Il pannello progetto è il cuore di Premiere. È qui che caricheremo i file multimediali da lavorare, le sequenze, i livelli di regolazione ed è qui che organizzeremo il nostro materiale in cartelle e sottocartelle per mantenere l’ordine.
  5. Tools Bar: la Tools Bar è un pannello che contiene alcuni strumenti molto utili in fase di montaggio (approfondiremo l’uso di ogni strumento più avanti nel corso.
  6. Pannello Sequenza (o Timeline): il pannello sequenza (o timeline) è lo spazio in cui andremo ad organizzare i nostri video, i nostri audio e le nostre grafiche per montare effettivamente la nostra clip. In altri software di montaggio viene chiamata timeline. Premiere la chiama sequenza ma il senso e il principio è lo stesso.
  7. Meter Audio: i meter audio sono gli indicatori che segnalano i livelli a cui sta modulando l’audio in un determinato momento (approfondiremo più avanti nel corso l’uso di questo strumento molto importante per un suono stupendo e gradevole).

Tutti i pannelli presenti in Adobe Premiere 2019Tutti i pannelli di Adobe Premiere Pro CC 2019 si trovano nel menu “Finestra”

Come dicevamo prima non tutti i pannelli di Premiere vengono aperti nello stesso momento (sono tantissimi e diversamente sarebbe un caos!). Dove trovare dunque tutti i pannelli di cui abbiamo bisogno (tipo il mixer delle tracce audio)? Semplice. Basta andare nel menu “FINESTRA” e scorrere l’elenco che viene proposto. I pannelli con un pallino sulla sinistra sono già stati aperti. I pannelli che NON hanno nessun pallino alla loro sinistra sono al momento chiusi e devono essere aperti. Per aprirli cliccare sul nome del pannello desiderato.

Un consiglio: perdete del tempo ad esplorare tutti i pannelli presenti in Premiere ma non apriteli tutti quando lavorate!

Un consiglio sincero è quello di perdere del tempo ad esplorare tutti i pannelli presenti in Premeire ma ricordate, quando lavorate ad un progetto video, di aprire solo quelli che davvero sono utili al vostro lavoro. Conoscere bene l’interfaccia grafica è molto importante e gestirlo bene aiuta sicuramente a velocizzare il vostro lavoro senza distrarvi inutilmente!

Gli spazi di lavoro: come organizzare i pannelli nell’interfaccia grafica di Adobe Premiere 2019

Dopo aver visto che quali sono i pannelli aperti di default appena creiamo un nuovo progetto in Premiere 2019 vediamo ora come personalizzare lo spazio di lavoro a seconda delle nostre necessità. Come abbiamo detto prima non tutti i pannelli sono importanti allo stesso modo: se vogliamo montare un video non ci servirà a nulla il pannello della correzione del colore (almeno per il momento). Dal momento che lo spazio è sempre poco e che organizzare gli strumenti di lavoro è un ottimo modo per essere veloci ed efficienti dobbiamo capire come personalizzare i nostri spazi di lavoro a seconda delle nostre necessità chiudendo ciò che non ci serve e aprendo ciò su cui dobbiamo davvero lavorare.

Gli spazi di lavoro di default presenti in Premiere

Premiere ha già creato degli spazi di lavoro pronti per l’uso a seconda delle esigenze più comuni di un montatore video. In alto (al punto 1 dell’immagine precedente) potete vedere un elenco orizzontale con alcuni nomi: APPRENDIMENTO | ASSEMBLAGGIO | MONTAGGIO | COLORE | EFFETTI | AUDIO | GRAFICA | LIBRERIA.
Questi nomi indicano gli spazi di lavoro già configurati nativamente in Premiere. Cliccando su uno di esse vengono aperti alcuni pannelli e ne vengono chiuso altri a seconda del tipo di spazio di lavoro scelto.

Spostare i pannelli da una zona all’altra

Innanzi tutto vediamo come spostare i pannelli o come ridimensionarli (se sono troppo grandi o troppo piccoli). Per spostare un pannello dobbiamo cliccare sul nome del pannello e trascinarlo in un’altra posizione. A questo punto vedrete una cornice azzurrina che indica la posizione che prenderà il pannello quando avrete rilasciato il mouse.

Come muovere e organizzare i pannelli in Adobe Premiere Pro 2019

Salvare i preset e creare nuovi spazi di lavoro personalizzati

Una volta disposti i pannelli a nostro piacimento è possibile salvare un nuovo spazio di lavoro e personalizzare l’interfaccia grafica in maniera tale che la nuova disposizione da noi scelta possa essere richiamata a piacimento con un click del mouse. Per salvare la nostra configurazione personalizzata dovremo andare su
Finestra > Spazi di Lavoro > Salva come Nuovo Spazio di Lavoro

Crea un nuovo spazio di lavoro in Adobe Premiere 2019

Come ripristinare uno spazio di lavoro alla versione salvata? Cosa fare se non si vedono più pannelli e strumenti in Adobe Premiere e l’interfaccia grafica è totalmente vuota?

Giocando con Premiere, spostando pannelli o ridimensionandoli, può capitare di fare danni! Se ci si pente delle modifiche e si vuole ripristinare lo spazio di lavoro c’è un comando molto semplice e veloce: dovete cliccare su:
Finestra > Spazi di Lavoro > Ripristina a layout salvato

Questa operazione può essere molto utile nel caso non si vedano più i pannelli in Premiere e non si sappia cosa fare per ripristinare il tutto. Non andate nel panico! Prima di disperare ripristinate lo spazio di lavoro. Vedrete che tutto tornerà a funzionare come sempre!

Nella prossima lezione del corso di montaggio in Adobe Premiere Pro CC

Nella prossima lezione del corso di montaggio in Adobe Premiere Pro CC vedremo alcune configurazioni e alcune preferenze importanti da settare prima di iniziare a lavorare ad un montaggio video. Non mancate!


Condividi l'articolo
Capitolo 06: L’interfaccia di Adobe Premiere 2019

Lascia un commento

Dopo aver commento scrivi anche il tuo nome.

Informativa sulla privacy!

Questo sito utilizza i cookies. I cookies vengono impiegati per erogare pubblicità su misura per te, per monitorare quanti utenti visitano il sito e per far funzionare i vari servizi. Accetti l'utilizzo dei cookies?

Puoi avere maggiori informazioni andando alla pagina della privacy

Vai alla pagina della privacy polivy