Fabio Ambrosi

Risorse utili per videomakers!

Capitolo 25: Vari tipi di dissolvenze video. Come personalizzarle e cambiarne la durata

Condividi l'articolo

Nella scorsa lezione abbiamo imparato come usare le transizioni in Adobe Premiere. Oggi impareremo a gestire le dissolvenze video, modificandone la durata e personalizzando il loro posizionamento. Premiere è installato con alcune dissolvenze di default. Le analizzeremo una ad una cercando di capire come e quando usarle correttamente. La sezione finale del tutorial sarà dedicata alle transizioni aggiuntive, disponibili a pagamento, che permettono di personalizzare ulteriormente il nostro lavoro.

Dissolvenze video: come usarle e personalizzarle nel pannello controllo effetti

Come abbiamo già detto le dissolvenze video sono una tipologia particolare di transizione. Vengono utilizzate, in genere, quando si vuole sottolineare un cambiamento di luogo o di tempo nel racconto che si sta facendo. È bene non abusarne! Troppe dissolvenze, se non necessarie, diventano noiose e fastidiose. Se usate correttamente, tuttavia, possono aiutare molto un montatore. Vediamo ora come modificare la durata delle transizioni una volta inserite nei punti di montaggio.

Come modificare la durata di una transizione video

In Adobe Premiere è possibile modificare la durata di una transizione in due momenti ben precisi: prima dell’inserimento o dopo l’inserimento. Di default la durata di una transizione è impostata a 25 fotogrammi (quindi, se si lavora in una timeline configurata per lavorare a 25 fotogrammi per secondo, queste dureranno esattamente un secondo). Modificando le preferenze (dal menu Modifica > Preferenze > Timeline) è possibile personalizzare la durata.

Come modificare la durata di transizioni e dissolvenze video in Adobe Premiere

Se si vuole cambiare il numero di frame impegnati in una transizione dopo averle inserite nei punti di montaggio è sufficiente cliccare due volte con il tasto sinistro del mouse sulla “linguetta” della timeline e inserire il tempo desiderato nel box che appare. Cliccare quindi su “ok”. Un’alternativa è utilizzare le maniglie rosse che compaiono quando si passa con il mouse sopra i bordi esterni della transizione.

Come modificare la durata di una transizione video e di una dissolvenza video dopo averla inserita in timeline

 Personalizzare le transizioni nel “pannello controllo effetti”

Il pannello controllo effetti ci permette di personalizzare le transizioni. Quelle installate di default in Adobe Premiere hanno pochi parametri con cui poter giocare. Alcuni plug-in a pagamento permettono un controllo maggiore. Per personalizzare qualsiasi tipo di transizione selezionare nella timeline la transizione desiderata. Aprire quindi il pannello controllo effetti e modificare i parametri a piacimento.

Tipologie di dissolvenze video installate di default con Adobe Premiere

Come già anticipato Adobe Premiere è installato con alcune dissolvenze di default. Nel pannello effetti espandere la cartella Transizioni Video > Dissolvenza. Vediamo ora più nel dettaglio quali tipologie di dissolvenze video sono presenti in Premiere.

Dissolvenza Additiva e Dissolvenza non Additiva

Questo tipo di dissolvenza somma (o sottrae) informazioni cromatiche dalla clip A in base alla clip B.

Dissolvenza incrociata

È sicuramente la dissolvenza più usata. La Clip A sfuma lasciando il posto alla clip B.

Dissolvenza pellicola

È simile alla dissolvenza incrociata ma tenta di emulare la dissolvenza analogica. Risulta più morbida e fluida.

Dissolvenza al bianco

Spesso, guardando telegiornali o reportage, capita di vedere una o più dissolvenze al bianco per sottolineare i punti in cui un’intervista è stata tagliata. Il risultato è simile alla dissolvenza incrociata ma, nel momento centrale, il frame è completamente bianco.

Oscura immagine (dissolvenza al nero)

Identica alla precedente ma il frame centrale è completamente nero.

Taglio morphing

È una nuova tipologia di dissolvenza introdotta nelle ultime release di Adobe Premiere. Quando si deve tagliare un’intervista spesso i tagli risultano sgradevoli alla vista. Per migliorare la resa spesso si usa una mini dissolvenza incrociata. La dissolvenza “taglio morphing” cerca di nascondere la transizione replicando i pixel dell’immagine riducendo l’effetto “a salti” altrimenti visibile.

Tipologie di dissolvenze video presenti di default in Adobe Premiere 2019

Nella prossima lezione parleremo degli effetti video e vedremo quali sono sempre disponibili su ogni clip presente in timeline. Parleremo della scala, della posizione, della rotazione e della opacità.


Condividi l'articolo
Capitolo 25: Vari tipi di dissolvenze video. Come personalizzarle e cambiarne la durata

Lascia un commento

Dopo aver commento scrivi anche il tuo nome.

Informativa sulla privacy!

Questo sito utilizza i cookies. I cookies vengono impiegati per erogare pubblicità su misura per te, per monitorare quanti utenti visitano il sito e per far funzionare i vari servizi. Accetti l'utilizzo dei cookies?

Puoi avere maggiori informazioni andando alla pagina della privacy

Vai alla pagina della privacy polivy